Itinerario 02: Capraia-Castellina-Limite

Il sentiero parte da Capraia; prima di iniziare il percorso dal ponte sull'Arno, è interessante soffermarsi a visitare il borgo. Visitiamo le due antiche fornaci di terrecotte dove, in una, si può ancora oggi assistere alla lavorazione dell'argilla in modo artigianale e nell'altra, trasformata in museo, vedere un'esposizione di opere ceramiche. Proseguendo, si trova la pieve di S. Stefano che, seppure oggi non presenti l'aspetto di pieve, ne conserva l'appellativo per le sue origini.

Ritorniamo quindi nei pressi del ponte sull'Arno, dove inizia il percorso segnato (m 40). Si percorre in direzione Cas. Mazzantini la strada lungo l'Arno, ammirando al di là del fiume, la superba villa Medicea l'Ambrogiana con le quattro torri angolari. Proseguendo la strada e superate le ultime case, si piega a destra su una sterrata che si inoltra tra campi coltivati a frutteto e, raggiunto un quadrivio nei pressi del campo sportivo,si gira a destra verso l'abitato di Capraia.

Giunti alle prime abitazioni, al bivio tra via A. Moro e via Castelmartino, si imbocca quest'ultima e poi via S. Allende a sinistra, sino a raggiungere il ponte sul rio Guidi, dove si lascia l'asfalto per imboccare sulla destra una pista che sale tra vegetazione arbustiva. Giunti ad un bivio, si sale a destra di fronte ad un traliccio ENEL quindi si prosegue a diritto tra i vigneti sino al podere Certo Piano; qui si piega a sinistra poi a destra costeggiando il bosco e raggiungendo una carrozzabile che prendiamo a sinistra. Si scende e si arriva alla sterrata di fondo valle che si prende a destra, costeggiando il bosco di villa Bibbiani. Giunti ad un incrocio si va a sinistra lungo una recinzione, sulla sterrata che aggira villa Bibbiani.

Ad un bivio a T, si procede a sinistra verso uno degli ingressi di villa Bibbiani. Attraversiamo il parco fino alla villa. Si scende la strada principale di accesso alla villa sino a raggiungere un bivio: qui si volta a destra percorrendo un vialetto alberato che raggiunge la carrareccia per Pulignano nei pressi di un podere.

Qui intersechiamo l'it. 4 nel tratto Limite/Pulignano. Prendendo a sinistra, si discende verso Empoli/Capraia. Ne percorriamo circa duecento metri sulla destra, quindi prendiamo la stradella asfaltata sulla sinistra che procede in direzione dell'Arno. Si prosegue sino a giungere all'argine dell'Arno.

Qui abbandoniamo la stradella asfaltata a sinistra e, passato un ponticello sulla destra, percorriamo il vialetto alberato che procede tra l'Arno, campi sportivi ed abitazioni. Dopo circa cinquecento metri, la passeggiata a Limite termina all'altezza di un parcheggio (m 28, v. it. 4).

Nei pressi di Castellina si trova la località detta l'Oratorio dove si possono notare segni della civiltà romana e nei pressi merita visitare La Torre, Fibbiana, Camaioni, Sanminiatello, Sammontana.