Itinerario 10a: Vitolini-M. Pietramarina

Prima di iniziare la passeggiata, visitiamo ciò che è rimasto dell'antico borgo di Vitolini. Da via Piastreto saliamo tra vigneti ed oliveti fino ad un bivio dove si prende a diritto in salita.

Poco dopo, all'altezza del cimitero di Vitolini (che troviamo sulla sinistra) imbocchiamo una mulattiera che sale a diritto, costeggiando il cimitero sulla sinistra e seguendo alcuni pali della luce. Si rientra per un breve tratto sulla strada asfaltata e in corrispondenza di una curva a destra nei pressi di un podere, si abbandona l'asfalto per prendere a diritto una mulattiera a fondo erboso che sale tra oliveti coltivati su terrazzamenti. Si riprende l'asfalto e si sale all'abitato di Mignana (m 323) dove, in prossimità delle prime case, si giunge ad un bivio.

Qui si abbandona l'it. 10 che va a sinistra, si sale per circa 200 metri e risalito un piccolo tornante, si tocca C. Porta, un vecchio podere che, come dice il nome, era situato ad uno degli accessi della tenuta del Barco Reale Mediceo (v. it. 4). Si prosegue la strada asfaltata sino a giungere ad un bivio nei pressi di alcune case e si prosegue a diritto tra coltivi fino ad un secondo bivio, dove si piega a sinistra (a diritto si arriva in loc. Cortella -v. it. l0).

Tenendoci sempre sul sentiero principale che sale tra vigne e olivi si giunge ad un bivio, dove si piega a destra salendo fino al bosco ed ad secondo bivio da cui proseguiamo a diritto scendendo nel bosco. Passato un fosso, si prosegue in falsopiano finché non si trova una pista forestale che si inerpica sulla nostra sinistra.

Là si sale procedendo in un fitto bosco sino a raggiungere un'altra pista che prendiamo a destra e che ci porta al valico degli Spiananti (m 545), dove intersechiamo l'it. 00. Qui si prende a destra la strada che costeggia un arboreto realizzato dal comune di Carmignano; si prosegue quindi in leggera salita entrando nella lecceta di Pietramarina (v. it. 00) giunti al Sassone, si prosegue a sinistra toccando il rudere di un casolare ed arrivando poco dopo al Casino dei Birri (m 585) dove termina l'itinerario.