Teatro Comunale di Lamporecchio

Il Teatro Comunale di Lamporecchio affonda le sue origini negli anni Venti del secolo scorso, quando, per volontà della popolazione fu costruito un edificio a memoria dei caduti della prima Guerra Mondiale, in cui fu realizzato anche un Cinema-Teatro.
La Casa del Fascio di Lamporecchio venne inaugurata ufficialmente il 28 ottobre 1929; ma già nel novembre del 1937 si trova notizia di un progetto di ampliamento della struttura, per una inadeguatezza dei locali.
Nel periodo bellico, il Cinema-Teatro finì con l’essere usato quasi unicamente come sala cinematografica, per essere successivamente adibito a magazzino dell’Arma dei Carabinieri. 
Nel settembre del 2002, dopo la realizzazione di una nuova caserma, l’edificio passò in proprietà al Comune di Lamporecchio. 
È proprio grazie all’Amministrazione Comunale che prende il via un complesso e articolato progetto di restauro conservativo e di adeguamento dell’edificio all’originaria funzione di cinema-teatro. 
’Nello spirito di un corretto intervento di restauro (curato dallo studio Lassi&Pisacreta Architetti), le opere eseguite su questo volume hanno mirato, per quanto possibile, a ‘staccarlo’ dal fabbricato principale, tramite una ‘cesura’ che contribuisce a distinguere a prima vista il nucleo storico originario da ciò che, invece, deriva dagli interventi post-bellici. Questo risultato si è ottenuto inserendo fra i due corpi di fabbrica, in senso longitudinale, la scala, che conduce al primo piano della nuova biblioteca, ed il sovrastante lucernario.
Il Teatro è stato inaugurato nel dicembre 2007.